Nuove immagini: intersezioni tra fotografia e videogame

DOVE
Gallerie d'Italia - Torino
QUANDO
04/11/2022

11:30 - 12:30

DESTINATARI

Tutti

TAG

Lancio e presentazione del nuovo package digitale di approfondimento de Il Giornale dell’Arte.

In dialogo con:
Matteo Bittanti, artista, curatore e professore associato in Media Studies all’Università IULM di Milano)
Gemma Fantacci, ricercatrice e co-curatrice della piattaforma online VRAL
Claudio Musso, critico d'arte e curatore indipendente, docente Fenomenologia delle arti contemporanee e di Teoria della percezione e psicologia della forma presso l'Accademia G. Carrara di Belle Arti di Bergamo
Modera: Rica Cerbarano, co-curatrice Settore Fotografia Il Giornale dell'Arte
 

«Nuove immagini: intersezioni tra fotografia e videogame» è il nuovo package digitale dedicato all’approfondimento delle pratiche di ibridazione tra fotografia e videogame.

Attraverso cinque contributi firmati da curatori, critici e intellettuali, l’incontro tra fotografia e videogame viene affrontato nelle sue varie declinazioni: dalla ricognizione della sempre più diffusa «in-game photography» e altre modalità di rimediazione fotografica, passando per l’esplorazione delle potenzialità di uno storytelling ibrido e un lessico visuale condiviso, fino alla riflessione sulla rappresentazione della violenza tra fotografia di guerra e videogame «sparatutto».

«Nuove immagini: intersezioni tra fotografia e videogame» è il primo di una serie di package (ne verranno pubblicati due all'anno) che indagheranno le sperimentazioni in atto nel mondo della cultura visuale, con un’attenzione specifica all’emergere di nuove forme per l’immagine contemporanea.  

Il progetto verrà presentato il 4 novembre alle 11.30 presso Gallerie d’Italia - Torino (Sala Turinetti), con una conversazione tra Matteo Bittanti, Gemma Fantacci e Claudio Musso, con la moderazione di Rica Cerbarano (co-curatrice Settore Fotografia de Il Giornale dell’Arte).

Informazioni
Ingresso libero fino ad esaurimento posti
più opzioni
ACCONSENTO