Accessibilità

Le Gallerie d’Italia sono un museo aperto a tutti e promuovono la cultura dell’accessibilità: con questa convinzione sono altresì creati itinerari inclusivi in collaborazione con enti ed associazioni di riferimento, progetti che testimoniano l’impegno del museo per sensibilizzare e creare esperienze che coinvolgano le emozioni, superando disabilità fisiche, mentali, sensoriali e favorendo l’integrazione sociale, culturale e linguistica. 

L’ingresso è gratuito per le persone disabili e i loro accompagnatori. Elevatori e ascensori hanno reso gli spazi privi di barriere architettoniche.

Gli accessi per persone disabili sono consultabili all’interno della mappa del museo.

Mappa del museo

Mappa.pdf

Programmi dedicati all'inclusione

Le Gallerie d'Italia - Milano sono impegnate nell’avvicinare l’arte ai giovani che vivono situazioni di fragilità e disagio sociale, culturale e linguistico con particolare attenzione nei confronti di pubblici con disabilità cognitiva e sensoriale e fragilità neurologiche. Grazie alla collaborazione con Civita Mostre e Musei, sono molti i progetti specifici messi in campo per rendere il museo uno spazio aperto e attivo di crescita per tutti. Le Gallerie d’Italia di Milano sono entrate a far parte della lista dei musei regionali “accessibili” e gli addetti museali hanno partecipato al programma formativo regionale “AccessibilMente” con l’obiettivo di sviluppare competenze specifiche.

Iniziative dedicate

Numerosi sono i progetti speciali che le Gallerie d’Italia di Milano dedicano ai pubblici fragili, con uno sguardo particolarmente attento alle persone con limitazioni fisiche, cognitive e sensoriali. Tra questi, segnaliamo: Per altri occhi, l’iniziativa destinata agli ipovedenti e ai non-vedenti che supporta il percorso museale con contenuti tattili e in braille e visite guidate gratuite. Il progetto ha ricevuto il patrocinio del Centro di Riabilitazione Visiva di Pavia dell’IRCCS Fondazione Salvatore Maugeri e Museo Omero di Ancona; Alla scoperta del colore progetto destinato al daltonismo in collaborazione con la Fondazione Paolina Brugnatelli.

 

Progetto ARTE 4.0 “Alla scoperta del colore”, un progetto di inclusione per le persone daltoniche

Le Gallerie d’Italia di Milano e la Fondazione Paolina Brugnatelli, ente no profit milanese che promuove e sponsorizza numerose iniziative in campo scientifico e artistico, con il supporto tecnologico di EnChroma, creatori di occhiali per daltonici, hanno annunciato una collaborazione per migliorare l'esperienza dei visitatori affetti da daltonismo: da sempre sensibili al tema dell’inclusione per le disabilità visive, Gallerie d’Italia e la Fondazione vogliono offrire un contributo significativo all’esperienza museale e alla fruizione dell’arte in tutte le sue espressioni.

A partire dal 28 ottobre 2022, i visitatori che si recheranno alle Gallerie d'Italia in Piazza della Scala a Milano, potranno prendere in prestito gli speciali occhiali correttivi EnChroma – oltre a una specifica mappa - durante la loro visita per vivere per la prima volta l'esperienza della mostra a colori chiari e vivaci. Uno speciale percorso denominato Alla scoperta del colore è stato ideato all’interno dei percorsi museali permanenti dedicati all’Ottocento - dove sono esposte anche opere provenienti dalle collezioni di Fondazione Cariplo - e al Novecento. Il percorso comprende quadri di Lucio Fontana, Bruno Munari, Ettore Spalletti, Emilio Vedova, Umberto Boccioni, Giorgio Belloni, etc.
Gallerie d’Italia - Milano è il primo istituto museale italiano a offrire gli occhiali EnChroma al pubblico e il primo museo al mondo a offrire un percorso appositamente progettato per guidare i visitatori daltonici “Alla Scoperta del Colore”.

Contatti

Per avere informazioni sulle visite, concordare itinerari speciali o per persone con disabilità motorie, cognitive e sensoriali, scrivi a: milanoaccessibile@gallerieditalia.com

più opzioni
ACCONSENTO