L’arte del risparmio

Settimana del Risparmio

Dal 24 al 31 ottobre, in occasione della Settimana del Risparmio, le Gallerie d’Italia – sedi museali e culturali di Intesa Sanpaolo – promuovono L’arte del risparmio, un programma di attività di laboratorio per i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado e percorsi di visita per studenti e adulti volti a diffondere la cultura del risparmio. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Museo del Risparmio, l’Archivio storico, le Banche estere del Gruppo e alcune filiali sul territorio nazionale.

Ecco nel dettaglio le iniziative organizzate dai tre musei:

  • le Gallerie di Piazza Scala offrono un percorso intitolato L’arte del risparmio, una visita ai luoghi della banca ancora riconoscibili all’interno dello spazio museale: i ragazzi, accompagnati da una guida, scopriranno gli elementi che ancora raccontano l’affascinante storia di quella che fu la sede originaria della Banca Commerciale Italiana.
  • le Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano offrono un viaggio alla scoperta della storia del magnifico palazzo napoletano che sin dalle origini è legata agli investimenti, al mecenatismo e al collezionismo.
  • le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari propongono due diversi percorsi per le scuole e una particolare iniziativa dal titolo La cornucopia e la bilancia riservata alle famiglie. Tutti i visitatori potranno inoltre ammirare una piccola mostra di oggetti storici dedicati al risparmio provenienti dalle collezioni della Banca.

La Giornata Mondiale del Risparmio viene istituita nel 1924 a Milano, nella sede storica della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde al termine un convegno internazionale organizzato in occasione del centenario della propria fondazione al quale parteciparono più di 350 delegati in rappresentanza di oltre 7000 Casse di Risparmio provenienti da 26 paesi.
A partire dal 31 ottobre 1925 messaggi di incentivazione del risparmio sono diventati protagonisti di capillari campagne propagandistiche rivolte in particolare, ma non solo, ai giovanissimi per il tramite delle scuole.