Le Gallerie d’Italia in mostra a Cortona On The Move

Mostra Locked in Beauty - Cortona On The Move 2020

Locked in Beauty è il progetto fotografico realizzato da Paolo Woods e Gabriele Galimberti, in mostra dall’11 luglio al 27 settembre 2020 al festival Cortona On The Move che quest’anno ha scelto di dare concretezza a The COVID-19 Visual Project. A Time of Distance, la piattaforma online creata in collaborazione con Intesa Sanpaolo (main partner del festival).

Durante i mesi di lockdown i fotografi Paolo Wood e Gabriele Galimberti hanno avuto il raro privilegio di entrare in alcuni dei musei più rappresentativi d’Italia – come il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, l’Accademia di Firenze e le Gallerie d’Italia di Milano, Napoli e Vicenza – per coglierne la bellezza silenziosa e per tirarli fuori dall’oscurità in cui si trovavano.

Nei nostri musei il duo fotografico si è lasciato illuminare dal candore del marmo di Canova e Thorvaldsen alle Gallerie d’Italia di Milano, ha giocato con luci e ombre nelle sale di Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli e di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza.

Guarda le foto scattate alle Gallerie d’Italia

Gli autori di Locked in Beauty

Paolo Woods

Si dedica in particolare a progetti di lunga durata, dove la fotografia è strumento d’investigazione del mondo contemporaneo, che poi danno vita a mostre, libri e pubblicazioni per la stampa internazionale.

Tra il 2003 e il 2008 ha pubblicato una serie di libri fotografici di indagine: Un Monde De Brut (A Crude World), sul mondo del petrolio tra Angola, Russia, Kazakistan, Texas e Iraq; American Chaos, un dettagliato reportage sulla débâcle occidentale in Afghanistan e in Iraq; Chinafrica sulla presenza e il potere della Cina nel continente africano; e Walk on my Eyes, un ritratto intimo della società iraniana.

Con il fotografo Gabriele Galimberti ha lavorato per tre anni al progetto The Heavens, la prima indagine fotografica sul funzionamento dei paradisi fiscali. La mostra è stata presentata in anteprima al Festival di Arles in Francia ed è in tournée in tutto il mondo.

Paolo Woods è co-fondatore di Riverboom, un collettivo e una casa editrice che esplora i limiti del linguaggio fotografico. Attualmente sta lavorando al suo primo film documentario, Happy Pills, co-diretto con Arnaud Robert.

Gabriele Galimberti

Gabriele Galimberti è un fotografo italiano che vive spesso in aereo, e occasionalmente in Val di Chiana (Toscana), dove è nato e cresciuto. Negli ultimi anni ha lavorato a progetti di fotografia documentaristica a lungo termine in tutto il mondo, alcuni dei quali sono diventati libri, come Toy Stories, In Her Kitchen, My Couch Is Your Couch e The Heavens. Il lavoro di Gabriele consiste principalmente nel raccontare le storie, attraverso ritratti e racconti, di persone in tutto il mondo, narrando le loro peculiarità e differenze.

Gabriele è approdato alla fotografia documentaristica dopo aver iniziato come fotografo commerciale e dopo essere entrato a far parte del collettivo artistico Riverboom, noto soprattutto per il suo lavoro intitolato Switzerland Versus The World, pubblicato su varie riviste ed esposto a festival e mostre d’arte internazionali.

Attualmente Gabriele sta viaggiando in tutto il mondo, lavorando sia su progetti personali che su progetti condivisi, oltre che a incarichi per riviste e giornali internazionali come National Geographic, The Sunday Times, Stern, Geo, Le Monde, La Repubblica e Marie Claire.